Ravioli al Vapore Cinesi

La prima volta che andai al Ristorante Cinese optai per piatti dal nome delicato ed i ravioli al vapore furono tra quelli.

Pensando ai nostri Ravioli, credetti di ordinare un piatto dal sapore fine al palato, e invece mi sono trovata davanti un piatto goloso che accompagnato con la salsa agrodolce creava un binomio assolutamente perfetto!

Questo tipo di piatto è solitamente servito come antipasto. Quando è ripieno di carne, è conosciuto come “gyoza“, quando invece il ripieno è costituito da gamberi è conosciuto come “shao mai“. Infatti l’impasto per i ravioli al vapore è ottimo per ravioli vegetariani, di carne o pesce.

Se volete prepararli per cena, invece che come antipasto, potrete creare dei ravioli più grandi dimezzando quasi il tempo di lavoro, perché sarà ovviamente necessario arrotolare e sigillare meno ravioli.

L’impasto

Nel processo di aggiunta di acqua all’impasto, le due principali proteine della farina, glutenina e gliadina, formeranno il glutine. Il glutine è una matrice proteica elastica che conferisce all’impasto una struttura che, una volta cotta, risulta omogenea e legata. Più si lavora l’impasto, più diventa fitto ed elastico.

Una volta finito di lavorare la pasta, è necessario lasciarla riposare per almeno un’ora in frigorifero per consentire al glutine di rilassarsi. Questo eviterà che, quando andrete a tirare l’impasto, si comporti come una molla restringendosi, rendendo estremamente difficile ottenere una sfoglia sottile.

Inoltre è possibile lavorare l’impasto anche estraendolo direttamente dal frigo quindi si può preparare l’impasto in anticipo e lavorarci in qualsiasi momento quando siete pronti.

La cottura

Il modo tradizionale di cuocere i ravioli al vapore è utilizzare un cestino di bambù, ma una normale vaporiera funzionerà altrettanto bene.

Per evitare che gli gnocchi si attacchino al contenitore di cottura, è possibile utilizzare le foglie di cavolo da disporre sul fondo adagiandoci sopra i ravioli.

La conservazione

Se non servite immediatamente i ravioli, è meglio conservarli coperti in frigorifero finché non siete pronti a servirli, questo eviterà che si secchino rendendo il prodotto inutilizzabile. Quindi mi raccomando mai lasciarli riposare sul bancone.

In alternativa, potete anche congelarli subito dopo averli preparati per poi cuocerli al vapore nel momento del bisogno, il ripieno rimarrà comunque molto succoso, proprio come i ravioli freschi.

Vediamo come prepararli

5.0 from 1 reviews
Ravioli al Vapore Cinesi
 
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
 
Porzioni: 20
Ingredienti
  • 250 gr di Farina 00
  • 50 ml di Acqua tiepida
  • 1 pizzico di Sale fino
  • 200 gr di macinato di Maiale
  • 1 Carota
  • 100 gr di Verza
  • 1 Scalogno
  • 2 gr di Zenzero fresco
  • un mazzetto di Erba cipollina
  • 2 cucchiai di Salsa di soia
Preparazione
  1. Disponete la farina a fontana, aggiungete il pizzico di sale ed incorporate l'acqua poco a poco;
  2. Lavorate l'impasto finché sarà compatto e sodo ed avvolgetelo con della pellicola, riponetelo almeno un'ora in frigo;
  3. Nel frattempo lavate la verza e tritatela finemente con il coltello;
  4. In un mixer tritate la carota; lo scalogno e l'erba cipollina;
  5. Mettete il macinato di maiale in una ciotola insieme alla verza, la carota, lo scalogno, l'erba cipollina, lo zenzero grattugiato fresco e la salsa di soia;
  6. Amalgamate bene il tutto e lasciate riposare il ripieno mezz'ora in frigorifero;
  7. Trascorso il tempo di riposo necessario, stendete la pasta su una spianatoia infarinata e con un coppapasta tagliate dei dischi di 10 cm;
  8. Stendete di nuovo i dischi di pasta ottenuti per renderli ancora più sottili e mettete un cucchiaio di ripieno al centro di ogni disco di pasta;
  9. Inumidite il bordo dei dischi di pasta spennellando con pochissima acqua e chiudete il raviolo a mezzaluna premendo sui bordi per fare aderire la pasta;
  10. Prendete in mano il raviolo e create delle pieghe una sull'altra da un'estremità all'altra per dargli la caratteristica forma;
  11. Mettete delle foglie di verza sul fondo del cestello di cottura e disponeteci sopra i ravioli facendo in modo che non si tocchino tra loro o si attaccheranno;
  12. Cuocete per circa 15 minuti, fino a quando la pasta dei ravioli inizierà a diventare trasparente;
  13. Serviteli caldi.

Buon Appetito!

2 Risposte a “Ravioli al Vapore Cinesi”

  1. Fantastici!! Amo questi ravioli, amo la cucina cinese in genere. E non sembra complicato farli, quasi, quasi ci proverei… un abbraccio!!

    1. Confermo! Sono davvero buonissimi e facili da fare!! Buttati e vedrai che ti leccherai i baffi!! 😀

Lascia un commento

Vota questa Ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.